28 giugno 2008

Intermezzo 7 - Brillante Weblog


Ebbene, ringrazio Taotor [Federico Russo, ndr] per aver premiato il mio Blog. Inaspettatamente mi trovo quindi a dover seguire le regole di questo premio [devo seguirle? Bah, ndr] e a dover citare, oltre al mio premiatore, altri 7 Blog che vorrei premiare. Li metto in lista qua sotto insieme al regolamento. [ripetendo lo schema di Federico e di chi ha premiato Federico, mi scuso per l'ignoranza, ndr]
Piccola nota: non so bene se si possa, ma in uno slancio al "volemose bene" non ho distinto fra Blog veri e propri e Spaces. Questo perché io personalmente vedo gli Spaces come dei Blog. Ho premiato quindi anche persone che hanno uno Spaces. Naturalmente su tali Spaces appaiono scritti più personali ed autobiografici, ma anche poesie e racconti estrapolati dalla realtà di ogni giorno quasi ad poter essere narrazioni universali. [Devo diciamo "barare" anche perchè non conosco sette Blog da poter premiare, devo per forza ricercare bloggers sul versante degli spaces e per relativa assenza di regole io li cito. Basta, non parlo più, ndr]

Cosa significa Brillante Weblog?“Brillante Weblog” viene assegnato a siti e blog che risaltano per la loro brillantezza sia nei temi che nel design e il suo scopo è di promuoverli tutti nella blogosfera mondiale.
Regolamento:
1. Al ricevimento del premio, bisogna scrivere un post mostrando il premio e citare il nome di chi ti ha premiato mostrando il link del suo blog
2. Scegli un minimo di 7 blog (o di più) che credi siano brillanti nei loro temi o nel loro design. Esibisci il loro nome e il loro link e avvisali che hanno ottenuto il Premio "Brillante Weblog"3. (Facoltativo) Esibire la foto (il profilo) di chi ti ha premiato e di chi viene premiato nel tuo blog

I miei premiatori:
Federico Russo


I miei premiati (ordine sparso):

Negrore.com - Il Blog di Andrea D'Angelo

Zio Rufus - Il Blog Di Alessio Palmero Aprosio

Voglio Scendere - Il Blog di Marco Travaglio, Pino Corrias e Peter Gomez

Anima Di Un Poeta - Lo Spaces di Alessandra Tilier

With A Song In My Heart - Lo Spaces di Ludovica Segù

Gaietta's Words Shine - Lo Spaces di Gaia Zuccotti

Il Blog Di Inchiostro - Il Giornale Degli Studenti Dell'Università Di Pavia

Umilmente,
Spirito Giovane a.k.a. Daniele Fusetto

22 giugno 2008

Influsso XIX° - Fantastycare

E' la seconda volta che mi tocca scrivere fuori casa nell'arco di un mese esatto. E lo faccio per il Blog, che ho relativamente trascurato a causa degli esami. L'ambiente in cui scrivo è lo stesso di un mese fa: la fermata dell'autobus, dove ogni tanto aspetto la coincidenza per tornare a casa. Ed anche l'autobus è un luogo che m'ispira, nonostante le vibrazioni che mi fanno scrivere peggio dell'elfico di tolkien e la scomodità di non avere un piano orizzontale.
Sarà forse quel passare fra le soleggiate strade di campagna rinchiusi in un parallelepipedo che non ti permette neanche di sudare e ti fa tenere il caldo dentro e ti spinge a buttar fuori parole, a scriverle su di un blocco note, per compensare alla mancata sudorazione. Troppo caldo.
Come dicevo, è un bel po' che non scrivo, sia qui che sul taccuino delle mie poesie. Un periodo felice porta a riflessioni più alte del normale: ho scoperto che più mi avvicino ad un certo equilibrio interiore ed esteriore, più mi viene semplice scrivere in prosa e le mie poesie si tingono di macchie prosastiche. Quindi è giunto il tempo di trattare un argomento quale la scrittura in prosa.

Amo scrivere; mi fa pena vedere un quaderno aperto sulla prima pagina bianca, mi viene voglia di scriverci sopra. Forse sarà colpa della cartoleria che i miei genitori possiedono che probabilmente si è acutizzata questa voglia di scarabocchiare: troppi quaderni vuoti.
Apprezzo più gli autori che i generi: preferisco il fantasy, ma ho letto con soddisfazione Moravia, Fenoglio, Tabucchi, Sepulveda e tanti altri che scrivono tutt'altro genere.
La fantascienza preferisco vederla piuttosto che leggerla, rispetto al fantasy che proprio nel cinema non si può vedere: l'unico film decente è stato ed è il Signore Degli Anelli, benché con i dovuti tagli e ritagli [decente, non perfetto, ndr].
Anche sui libri in effetti abbiamo avuto una tendenza che va sempre più verso il commerciale/banale piuttosto che preferire l'originalità. In Italia poi, non ne parliamo: pochi autori si salvano nel campo del Fantasy, benché ci siano non poche produzioni.
Troppi stereotipi e troppa voglia di narrare il Fantasy. E c'è differenza fra il narrare il Fantasy e lo scrivere Fantasy, il Fantastycare. Forse il genere risorgerà quando qualcuno inizierà a proporre originalità e sensi più ampi e profondi, risparmiandosi il narrare semplici storie ambientate in mondi fantastici. Rinascerà anche quando qualcuno si accorgerà del vero valore delle storie già pubblicate, invece di sfornare sempre più romanzi scritti in una notte, in un giorno, in un mese, in una stagione! A volte serve invece sbattere la testa, riscrivere, ricominciare, rivedere, riallineare. Soprattutto per dare vero senso alle cose che si scrivono. E serve molto molto molto tempo per scrivere, nonché la voglia per avere la giusta grinta ed originalità. Non serve sforzarsi di scrivere ogni giorno, a mio parere, se si perde poi in originalità e qualità dello scritto.

Detto ciò, eccomi a pubblicare un piccolo racconto che ho scritto appositamente per il blog. La sua realizzazione è stata prevista come una sorta di prequel di uno dei libri che ho in cantiere. Il personaggio principale sarà poi ripreso, anche se non ho ancora idea se manterrà la stessa struttura comportamentale e mentale. Di certo riutilizzerò altri elementi del racconto.
Potete vederlo come uno dei tanti capitoli che si scrivono e si escludono dai libri perché la progettazione li porta ad essere roba in più. Ed è lo specchio del mio ancora sgrezzo stile prosastico. Non avendo a disposizione avanzati strumenti di pubblicazione ho deciso di iscrivermi ad un sito dove vengono raccolti molti racconti. L'ho pubblicato lì e vi metto sotto il link per raggiungerlo. Commentatelo qui, però. Vi ringrazio.


Umilmente,
Spirito Giovane a.k.a. Daniele
 
Wordpress Theme by wpthemescreator .
Converted To Blogger Template by Anshul .