1 gennaio 2009

Intermezzo 12 - Nineteen Nervous Breakdown, Atto Secondo

Bentrovati su questi schermi per un secondo Intermezzo musicale. Vi lascio al countdown dal 10th al 1st, augurandovi anche un Buon Duemilanove, pieno di musica e ispirazione.
9th Nervous Breakdown: Gamma Ray. Ottimo gruppo, nato da una costola degli Helloween, il chitarrista Kai Hansen. Devo dire che questi cinque ragazzi mi hanno un poco deluso con l'ultimo CD, Land Of The Free Part II: rispetto all'album del 2005, Majestic, è un gradino sotto. Mi dispiace dirlo perchè questo gruppo spacca parecchio e perle come Rebellion In Dreamland, Majesty, Space Eater (del 1990, spacca ancora ora), Blood Religion, New World Order e Gardens of the Sinner rimangono ben impresse nella memoria. Da segnalare la truzzissima cover di It's A Sin dei Pet Shop Boys.
8th Nervous Breakdown: Helloween. Mi sono sempre piaciuti per il loro pizzico di ecclettismo all'interno dell'ambito Power Metal, ma ultimamente non li ho sentiti molto nelle mie corde. Michael Weikath (chitarra) e Markus Großkopf (basso), fondatori e pezzi da novanta del gruppo, mi hanno sempre divertito tra un Lavdate Dominvm (versione metal) e un Hey Lord! Anche Push, indimenticabile, e Mirror Mirror mi hanno impressionato. Ma il terzo Keeper of The Seven Keys e Gambling With The Devil mi sono risultati sottotono e privi di quel ghigno sonoro e divertente che ogni tanto spuntava tra una canzone, una risata ed un'altra canzone.
7th Nervous Breakdown: Iron Maiden. In questa carrellata di gruppi che ultimamente deludono ci devo purtroppo inserire i mitici, i basilari, i dinosauri Iron Maiden. Oh, per chi non sapesse nulla di questo gruppo, una severa sgridata e una sonora strigliata: correte a sentirvi Run To The Hill, Fear Of The Dark, The Number Of The Beast e The Trooper, come anche Wasted Year, Prowler, Hallowed Be Thy Name e Prodigal Son. Nonostante per molti gli Iron si fermino a New World Order o anche prima, bisogna sapere che questa band è basilare anche per una storia di gossip: Blaze Bayley fu cantante degli Iron per poco tempo e non lasciò un buon segno, ma oggigiorno è un signore ben affermato (e a mio parere molto più originale con l'ultimo album degli Iron). Oltre a ciò pensate a quante band sono state ispirate dagli Iron, dai Gamma Ray fino ai recenti Unearth.
6th Nervous Breakdown: Tool. Conclude la scia di gruppi in delusione i Tool, mio malgrado. Il loro 10.000 Days a me ha detto poco, escludendo la stupenda Vicarious. Le altre tracce sanno di già visto e hanno il sentore del terreno battutto più volte dai precedenti Undertow (1993), Ænima (1996) e Lateralus (2001). Ovviamente ciò non vuol dirce niente di fronte a canzoni come Parabola, Undertow, Eulogy, H., Ænema e Shism. Sentitevi anche The Pot, dell'ultimo album, che comunque non è malvagia come canzone.
5th Nervous Breakdown: Lacuna Coil. Ebbene, l'Italia spacca ancora. Si, mi piace il suono di Cristina&Compagnia...Shallow Life dovrebbe uscire in Primavera e promette bene. L'ultimo album a me era piaciuto, nonostante alcuni suoni ridondanti. Canzoni da sentire ce ne sono, da Heaven's A Lie a Our Truth, da Honeymoon Suite a Daylight Dancer. Speriamo in bene e ci risentiremo per commenti all'album...
4th Nervous Breakdown: After Forever. Si, ottimo gruppo. Si, ottimo intreccio vocalico. Si, mi fa impazzire Glorifying Means. Questo gruppo si distingue per avere una cantante con una splendida voce da soprano (davvero brava, sentite http://it.youtube.com/watch?v=qda2yZeZabE) e una voce rude stile death metal. Attivi fin dal 1997, mostrano un apprezzabile Symphonic Metal, a tratti puramente gotico o death. Sentitevi anche: Monolith Of Doubt, Digital Deceit, Sins Of Idealism, Come.
3rd Nervous Breakdown: Nightwish. Allora, chiariamo subito: esistono due gruppi chiamati Nightwish. Un gruppo è quello che aveva come cantante Tarja Turunen ed uno attuale che vede alla voce Anette Olzon. Il primo era molto gotico e si avvicinava a sonorita più romantiche e metalliche, il secondo è un poco più power metal e ha un gusto leggermente pop e più vivace. Si possono fare i confornti che si vogliono, ma sia Turja che Anette, ognuna a suo modo, hanno una gran voce. A me piaciono i vecchi Nightwish perchè canzoni come Gethsemane, Wishmaster, Bare Grace Misery, Dead To The World, Wish I Had an Angel, Nemo e White Night Fantasy sono imperdibili ed impagabili. Ma anche l'ultimo album è da sentire tutto, da Amaranth a The Islander. Ovviamente con un orecchio differente, più propenso a sentire una band Gothic Metal con sonorità più leggere, piuttosto che la vecchia (ed indimenticabile) band gotica per eccellenza.
2nd Nervous Breakdown: Within Temptation. Poche e semplici parole: ascoltateli attentamente. Sono bravi, sono nuovi, sono energici. Hanno canzoni pop metal affiancate a canzoni più propriamente gothic. Sono bravi, non hanno suoni né semplici né troppo complicati. Sentitevi: Hand Of Sorrow, Mother Earth, Dark Wings, Enter, Aquarius, Angel, The Hearth Of Everything, All I Need, Frozen, Jillian, Folrsaken, See Who I Am.
1st Nervous Breakdown: Dream Theater. Inevitabilmente. Rientreranno a breve in studio. Si attende anche la data ed il nome del quinto cover-album, dopo Made in Japan dei Deep Purple. L'ultimo CD è una cosa bestiale. Si spera che durino anni ed anni ancora. Di sicuro loro non ci deluderanno. Eccetera, eccetera, eccetera.
Bè, sono un fan accanito dei DT, fin dalle prime note di A Change Of Season. Poi comprai When Day And Dream Unite e piano piano gli album fino a Systematic Chaos. Mai deluso dal loro sound, sempre originale e anche a volte barocchesco, ma un gusto progressivo che delizia le orecchie. Ed alle critiche di coloro che dicono che il progressive non trasmette niente, non so che dire. Personalmente mi perdo nei meandri di emozioni che compongono Octavarium, piuttosto che Metropolis. Sentitevi ogni album ed ogni canzone. Se non volete esagerare, basta sentire le ballate di ogni album per capire, più o meno, l'emozione che trasuda dal CD. Ed ora basta, aspetto il nuovo album. Impaziente.
Another Nervous Breakdown? Grazie a nuovi artisti come Unearht, Fe..dup, Ragestorm, Stormlord e i tanti altri che nascono ogni giorno sarà uno scherzo mantenere aperto questo angolo di paradiso musicale. Sperando anche che ci siano band degne di raccogliere l'eredità del metal e di reinventarlo sempre di più. Ancora tanti auguri e un buon metallico 2009!!!
TANTI AUGURI DA SPIRITOGIOVANE, A.K.A. DANIELE FUSETTO

2 commenti:

Federico Russo "Taotor" ha detto...

I Gamma Ray... a me piace un sacco Heading for tomorrow.
Gli Iron, sinceramente, forse li preferisco "nuovi"... XD Mi spiego: The number of the beast è carina, The trooper non tanto, Fear of the dark è bella. Ma poi ci sono le canzoni dei nuovi album che a me piacciono molto, come Brave new world, The wickerman, Dream of mirrors, The reincarnation of Benjamin Breeg, These colours don't run, The ghost of navigator...
I Dream Theater sono i migliori, punto e basta. XD È vero, ogni singola canzone è bellissima e trasuda emozioni.
I Tool, anche loro, mi piacciono pure negli ultimi dischi.

Buon 2009! ^^

Spirito Giovane ha detto...

Sinceramente, gli Iron mi deludono perchè le ultime canzoni sanno di già sentito. Le note sono le stesse, i ritmi identici, gli assoli non mi dicono granchè. Anche i testi mi ricordano altre canzoni. Diciamo che Brave New World è l'ultimo disco su cui posso dire che c'è stato un lavoro originale. Gli altri due mi hanno deluso.

Dei Tool ho riascoltato l'ultimo CD e devo dire che l'ho apprezzato di più di prima, nonostante non riesca a cambiare l'idea che le canzoni sono un approfondimento dello scorso album. E' una scelta nella direzione già scelta, senza cambi o aggiustamenti di rotta. Può piacere e non piacere, io ho trovato molte cose troppo simili alle precendeti. Ma rimane comunque un disco al di sopra di altre band! Senza dubbio!

Spirito Giovane a.k.a. Daniele

 
Wordpress Theme by wpthemescreator .
Converted To Blogger Template by Anshul .