23 settembre 2009

Intermezzo 21° - Libri, Riviste, Quotidiani

Si, lo so. Manco da un poco. Ora sto scrivendo due post: il primo e l'ultimo di settembre. Ho chiesto ad un amico di farmi un certo lavoro grafico ma deve mettere le mani sull'html; ma facendomelo a tempo perso, ha tutto il tempo che vuole per finire. E fino ad allora ho intenzione di scrivere di meno, perché ho un progetto in testa e voglio seguirlo. Tra l'altro domani ho un esame su quel genio di Shakespeare, sulla tragedia del Macbeth. Spero di passarlo. Vi chiederete: perché sta qui ad aggiornare il suo polveroso blog invece di ripassare per l'esame del giorno dopo? Perchè sentivo il bisogno di scrivere, di aggiornare, di mettere due puntini sulle "i". Prima di tutto, ho preso in edicola il nuovo numero di Leggere:tutti . E' incredibile come una rivista da un euro soltanto possa essere così completa ed utile. Nell'editoriale si parla di utilizzo del libro dopo la lettura e di bookcrossing, una iniziativa che Inchiostro, giornale universitario di Pavia, aveva già intrappreso un annetto fa con discreto successo. E' utile mettere i libri in circolazione per molti motivi: si scremano gli insufficenti, si criticano i discreti, si esaltano i migliori. Inoltre si ha la possibilità di discutere e di approfondire certi argomenti. Quindi vi invito a venire al Castello di Belgioioso che ancora una volta ospita la mostra Parole nel Tempo 2009 - Piccoli editori in mostra, il 27 e 28 Settembre; io andrò a farci un giro il lunedì pomeriggio. Altri due articoli su Leggere:tutti d'interesse. Il primo, un "backstage" del lavoro di creazione di Claudio Nebbia. Titolo: Come si costruisce un mondo fantastico. Potete usarlo come decalogo delle cose da fare o da non fare, a seconda di che tipo di romanzo volete scrivere. Leggibile, ne parlarò più ampiamente in un altro intervento. Il secondo è decisamente più interessante, un articolo sui 150 di anniversario dalla nascita di Giacomo Puccini. Sinceramente, mi sono appassionato all'opera grazie alla mia ragazza, Ludovica (che ieri compiva ventun'anni, auguri! XD). All'inizio era più un condividere una sua passione per un artista (Josep Carreras); poi però mi sono appassionato al genere, ho sviluppato un certo interesse per questa forma di arte che unisce due cose che io adoro: musica e poesia. Bene, sono contento che una rivista possa dare degno spazio alla nostra tradizione melodrammatica perché ancora manca questo spazio nelle nostre università. Gradirei molto fare un corso di storia del melodramma o di letteratura melodrammatica, se solo esistesse. E' un peccato sprecare un così ampio repertorio italiano, per non parlare poi di quante altre opere straniere esistano. Ma ricordiamoci il dibattito sull'inno nazionale, fra Mameli e Verdi. Forse andrebbe riservato un leggero maggior interesse per questo ambito. Ancora un altro articolo ha incuriosito la mia attenzione e lo segnalo soltanto perchè devo ancora leggerlo con attenzione. Tema: il giornalismo d'inchiesta, quello dei libri scandalo e degli instant book. Quello di La Casta e Vaticano S.p.A., per intenderci. L'articolo è un'analisi di alcuni libri scritti da giornalisti come Antonio Stella e Giovanni Flores, persone a cui non bastano le colonnine dei quotidiani per trattare fatti importanti e, soprattutto, politici. Restando in tema, voglio segnalarvi l'uscita, da oggi, in tutte le edicole, del nuovo quotidiano Il Fatto Quotidiano, nuovo giornale ideato, fra gl altri, da Marco Travaglio. Ovviamente vi consiglio di comprarlo, di interessarvi dei temi trattati e di approfondirli con il blog VoglioScendere, se vi interessano. Lungi da me fare una digressione giornalistico-morale di un certo peso, visto che siamo in un Intermezzo, ma credo che qualche volta vedrete uno o più articoli di questo quotidiano citati dal sottoscritto oppure analizzati, linkati, inseriti nei post. Perché credo che un quotidiano debba prima di tutto informare sui fatti, poi proporre opinioni, anche da diversi punti di vista. E per ora il Fatto Quotidiano sembra farlo; almeno il primo punto, quello di trattare come prima cosa i fatti. Fine digressione giornalistica. Tra l'altro sul Fatto troverete anche nelle pagine centrali un anteprima del nuovo libro di Tabucchi, famoso scrittore di Sostiene Pereira, che comunque rende la testata appetibile anche dal punto di vista letterario. Altri spunti me li riservo per un probabile Influsso, come l'articolo di Claudio Nebbia oppure gli aggiornamenti circa la stesura delle mie opere.
Quindi, a presto! XD Umilmente, Spirito Giovane a.k.a. Daniele PS: ho messo una foto a caso!XD

5 commenti:

by Ax ha detto...

Ciao Daniele,
sempre intellettualmente in movimento, eh? Very good.
A proposito, com'è andato l'esame?

Castello di Belgioioso ha detto...

Parole nel Tempo e' sabato 26 e domenica 27. Se vai lunedi' pomeriggio, trovi gli ultimi piccoli editori che sbaraccano

Spirito Giovane ha detto...

@Castello: grazi mille per l'info, ho trovato notizie sbagliate quindi. Vedrò di risolvere facendoci un salto oggi pomeriggio.

@Ax: ciao, ben ritrovato! E' sempre un piacere! Ho preso 28, è andato bene, anche se mi ero preparato 6 saggi sull'analisi del testo e dell'opera e mi hanno chiesto solo cose storiche (fonti, leggende circa la composizione, le trame, ecc.)...un po' deluso, sinceramente, da questo. Però contento per il voto!!!
Per il resto cerco di rimanere sempre aggiornato sugli eventi qui vicino...
Un rapido aggiornamento "libresco": ho ordinato I Giardini della Luna di Steven Erikson, uno degli autori che manca ancora nella mia collezione assieme a George Martin, R.A. Salvatore e Marion Zimmern Bradley!

Spirito Giovane a.k.a. Daniele

PS: scusate il ritardo dei commenti ma Google non mi faceva accedere a Blogger! :P

by Ax ha detto...

6 saggi sull'analisi del testo?! Azz... capisco l'amarezza per le domande storiche, ma mi congratulo per l'ottimo voto.

Uh, Erikson! Spero ne rimarrai meravigliato quanto me.
Credimi se dico che è un autore che o si ama o si odia. Tieni duro per le prime 200 pagine, poi... diventa ancora più tosto, soprattutto nei successivi volumi ;).
Ogni volta resto estasiato dal suo stile e mi sorprende continuamente.
Una fantasia, accompagnata da uno sguardo potente sulla realtà che viviamo noi umani, da applauso.

Alex.

Spirito Giovane ha detto...

Ho fatto incetta alla fiera. Ho comprato: il primo volume del Portatore di Tenebra di Aislinn, La luce dal Cielo; poi ho preso un libro che in realtà è una tesi di laurea: Il Mondo di Nathan Never di Marco Giannotti. E ancora tre saggi incentrati sulle verità e le falsità del Codice da Vinci (scontato veniva 2€: MIO!), di cui non ricordo titoli e nomi.
C'era altra bella roba, ma ero a corto di soldi! :-(

Presto un articolo di critica/approfondimento sull'articolo di Claudio Nebbia pubblicato su Leggere:tutti! ;-)

Spirito Giovane a.k.a. Daniele

 
Wordpress Theme by wpthemescreator .
Converted To Blogger Template by Anshul .